Lido di Volano – Quando la responsabilità delle cose da fare non si sa da che parte sta…

Lido di Volano – Quello che colpisce, ma non meraviglia, chi frequenta sistematicamente Volano, è la quantità di piccoli lavori che sono stati fatti negli anni, magari di non primaria importanza, e poi lasciati lì a subire l’effetto del tempo che passa.

Uno fra tutti è lo splendido pontile. Un pontile che si protrae all’interno del mare per più di 230 metri. Un meraviglia.

Il pontile ha subito per fortuna un po’ di manutenzione. Qualche volta è mancata qualche asse che, però, è stata sostituita abbastanza in fretta. Insomma cose così. Tutto sommato poco importanti.

Oggi ci rechiamo a fare la solita passeggiata, inevitabile, e ci accorgiamo di una cosa notata anche altre volte, ma che, chissà perchè questa volta rimane fissa nel cervello: una sciocchezza, sicuramente.

Ai lati del pontile fissati con delle viti ci sono alcuni cartelli bianchi con delle scritte quasi completamente cancellate. Questi cartelli avvertivano le persone che era proibito tuffarsi perchè il fondale è basso e c’è il pericolo di battere la testa. Ora si vedono solo delle superfici bianche con qua e là qualche segno nero, fantasmi dei vecchi avvisi.

Insomma sembrerebbe una cosa facile da tenere in “forma”, ma, evidentemente non è così.

Wm

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*